sabato 23 giugno 2007

Il ritmo delle città

26 giugno Politecnico di Milano di piazza Leonardo ore 21,00
ingresso libero
Giorgio Albertazzi
NOTTURNO IN JAZZ- alla luna
regia di Giorgio Albertazzi
Il rapporto tra Giorgio Albertazzi e il jazz risale agli anni ‘70 ed è frutto di una passione autentica per questa musica, che lo ha portato più volte a collaborare con jazzisti italiani di differenti generazioni. Per il Ritmo delle Città, Albertazzi ha scelto di unire la sua straordinaria arte della recitazione al sound di un duo di livello internazionale, composto da un “musicista per musicisti” quale Mauro Grossi (il primo maestro di Stefano Bollani) e da uno dei migliori sopranisti continentali, Stefano Cantini. Protagonista è la luna, quella di Saffo, quella di Leopardi, quella di Lorca, quella di Leonard Cohen, quella di North Wind, quella di tanti altri. E’ inevitabile dalla luna scendere verso la Luz de la noche di Salinas, e La Tempesta di Shakespeare è via improvvisando.
musiche di Richard Rodgers & Lorenz Hart, George Gershwin, Duke Ellington
formazione: Giorgio Albertazzi (voce recitante), Stefano Cantini (sax),
Mauro Grossi (pianoforte)

4 luglio Orto Botanico di via Valvassori Peroni ore 21,30 ­
ingresso:euro 10 / 5
Franco Cerri & Enrico Intra
DOPPIO TRIO
Franco Cerri ed Enrico Intra sono la più famosa coppia musicale del jazz italiano. In decenni di progetti comuni, la chitarra del primo e il pianoforte del secondo hanno dialogato sul filo di un jazz senza tempo e di grande ricchezza espressiva, frutto del rapporto dialettico tra le loro due differenti personalità. Il “doppio trio” risponde all’esigenza di presentarli sia nella dimensione consolidata del quartetto, sia alla testa
dei rispettivi trii, nei quali emergono soprattutto le singole concezioni poetiche. Nell’insieme, un concerto unico per varietà e qualità di contenuti.
musiche: Jazz Song Book
formazione: Franco Cerri (chitarra), Enrico Intra (piano), Lucio Terzano
(contrabbasso), Tony Arco (batteria)


13 luglio Orto Botanico di via Valvassori Peroni ore 21,30 ­
ingresso: euro 10 / 5
Antonella Ruggiero
SOUVENIR D’ITALIE Canzone fra le guerre
Antonella Ruggiero è una delle voci più impegnate della canzone italiana, una cantante che affronta repertori eterogenei, ma tutti legati a tematiche precise e lontani dalle logiche consumistiche del mondo della musica leggera. Questo progetto, che vedrà la luce anche su Cd, la vede accompagnata da quattro musicisti che fanno parte della scena jazzistica
contemporanea: il pianista Paolo Di Sabatino e il fisarmonicista Renzo Ruggieri, uniti al basso di Carmelo Isgrò e alla batteria di Ivan Ciccarelli. Il repertorio scelto offre, in chiave attuale, uno spaccato sonoro della canzone italiana tra le due guerre mondiali.
musiche: Kramer, Bixio, de Curtis, Nizza, Spadaro
formazione: Renzo Ruggieri (fisarmonica), Paolo Di Sabatino (pianoforte),
Carmelo Isgrò (basso), Ivan Ciccarelli (batteria e percussioni)


16 luglio - Orto Botanico di via Valvassori Peroni ore 21,30 ­
ingresso:euro 10 / 5
Han Bennink ­ Roberto Dani
THE RHYTHM OF A TOWN
Grande maestro della scena radicale della musica improvvisata olandese, artefice di un dadaismo sonoro che lo ha portato a realizzare miriadi di suoni inusuali in performance di incontenibile esuberanza e finissima intelligenza, Bennink incontra un autentico artista del suono, e del suo rapporto con il ritmo, quale Roberto Dani. Il loro duo, presentato in prima
assoluta, è un “must” dell’improvvisazione totale, nel quale verranno suonati sia canonici strumenti, sia gli oggetti che i due musicisti troverannno casualmente intorno a loro.
musiche: Han Bennink e Roberto Dani formazione: Han Bennik e Roberto Dani (batteria, percussioni)


19 luglio Spazio Bovisa La Masa ­ via La Masa ore 21,00 ­ ingresso
libero
Lucilla Giagnoni & Alessio Bertallot
DISCO INFERNO dalla Divina Commedia di Dante Alighieri
Dante e la sua Commedia, soprattutto l’Inferno, stanno diventando un fenomeno di grande popolarità, come mai lo erano stati in passato. Proprio sui canti dell’Inferno si onda il progetto di una grande attrice come Lucilla Giagnoni, tra le poche interpreti di teatro che si avventurano nella lettura dell’opera dantesca, e del DJ Alessio Bertallot, che costruisce una colonna sonora in cui si spazia dal Jazz al Drum¹ n¹ Bass. Uno spettacolo
avvincente, che segna una nuova tappa nel rapporto tra la musica e la parola
presente nel lavoro della Giagnoni.
formazione: Lucilla Giagnoni (voce recitante), Alessio Bertallot (DJ)


23 luglio Biblioteca di via Chiesa Rossa ore 21,30 ­ ingresso libero
Andrea Pozza - Michele Di Toro - Carlo Balzaretti
CUTTIN’ CONTEST
un progetto di Maurizio Franco
Un tempo i grandi pianisti di Ragtime e di jazz si ³sfidavano² in contest nei quali l¹emulazione creativa diventava una vera e propria conversazione musicale. Oggi la formula viene proiettata nella contemporaneità in un dialogo serrato tra musiche e musicisti, con un pianista accademico di grande livello quale Carlo Balzaretti, un jazzista di grande competenza strumentistica come Michele Di Toro e con una voce autorevole del piano jazz italiano, Andrea Pozza, che si alterneranno al piano in una girandola di
situazioni altamente spettacolari.
musiche: dal jazz alla classica
formazione: Andrea Pozza (piano), Michele Di Toro (piano), Carlo Balzaretti
(piano)


27 luglio Parco di Villa Scheibler ore 21,30 ­ ingresso libero
ORCHESTRA PMJO ­ Parco della Musica Jazz Orchestra
OMAGGIO A MILES DAVIS
Nata in seno alla programmazione del Parco della Musica di Roma, questa orchestra affronta grandi pagine di repertorio e progetti originali. La guida Maurizio Giammarco, voce tra le più influenti nell’ambito del jazz italiano, che ha riunito un gruppo di musicisti di alto livello professionale e artistico scegliendo tra nomi di consolidata importanza
storica e giovani emergenti di talento. La “prima” milanese della band è legata a un coinvolgente concerto costruito intorno alla meravigliosa musica di Miles Davis.
musiche: Miles Davis formazione: Gianni Oddi, Daniele Tittarelli, Gianni Savelli, Marco Conti, Elvio Ghigliordini (sax), Fernando Brusco, Claudio Corvini, Giancarlo
Ciminelli, Aldo Bassi (trombe), Mario Corvini, Massimo Pirone, Luca Giustozzi, Roberto Pecorelli (tromboni), Pino Jodice (piano) Luca Dirozzi (contrabbasso e basso elettrico), Piero Jodice (batteria) Direzione e sax soprano e tenore: Maurizio Giammarco


31 luglio Parco di Villa Scheibler ore 21,30 ­ ingresso libero
THE JAZZ COMPANY ORCHESTRA
Featuring Georges Robert, Gianni Basso, Paola Milzani
ONE NIGHT IN BIRDLAND
Nata nel 1985, l’associazione Jazz Company occupa oggi un posto di rilievo nella scena nazionale, soprattutto grazie all’orchestra diretta dal suo fondatore, Gabriele Comeglio, sassofonista, arrangiatore e didatta di grande valore. Per il “Ritmo delle Città” viene proposto in prima esecuzione un omaggio al mondo del bebop, nel quale la band ha invitato due ospiti di rilievo assoluto: Gianni Basso, la voce “storica” del sax tenore italiano, e un maestro del sax odierno: Georges Robert, direttore della prestigiosa
Swiss Jazz School di Berna.
musiche: Charlie Parker, Duke Ellington, Cannonball Adderley
formazione: Ubaldo Busco, Paolo Barbieri, Maurizio Meggiorini, Damiano
Fuschi (sax), Emilio Soana, Sergio Orlandi, Umberto Marcandalli (trombe),
Angelo Rolando e Mauro Parodi (tromboni), Alessandro Gallo (chitarra),
Claudio Angeleri (piano), Marco Esposito (basso), Tony Arco (batteria)
Special Guest: Georges Robert e Gianni Basso (sax), Paola Milzani (voce)
Direzione e sax contralto Gabriele Comeglio

dal 23 giugno al 31 luglio
12 concerti della sezione speciale TALES IN JAZZ con Luca Missiti Quintetto, Carlo Garofalo Quartetto, Enrico Griso Nonetto, Alessio Denis Quartetto, Gurrisi/Zenga/Tosi Organ Trio, Giulio Brouzet quartet e Roberto Pedroni Quartet

Orto botanico di via Valvassori Peroni ­ Politecnico di Milano, piazza Leonardo ­ Parco della Martesana ­ Politecnico Bovisa, via La Masa ­ Piazzeta Capuana, Quarto Oggiaro ­ Giardini del Centro Giovani, Ponte Lambro ­ Piazza delle Torri Bianche, Gratosoglio ­ via Boffalora, Barona - Parco Di Villa Scheibler.
Ingresso libero
Gli allievi diplomandi e diplomati dei Civici Corsi di Jazz dell’Accademia Internazionale della Musica si raccontano con la loro musica, nella quale confluisce la complessità e la completezza della preparazione ricevuta nella prestigiosa scuola milanese.

Nessun commento:

Milano METEO